LA TRAGEDIA

Quando ci siamo perduti,

il frastuono umano era intollerante.

Il fascino delle parole,

poi,

aveva tradito ogni equivoco.

Senza tempo,

scampati al pericolo,

cercavamo rifugio nelle braccia di chicchessia,

sordido compromesso al ribasso,

un prezzo al compiacimento,

frutto di una bellezza garantita.

Bastava saperci fare,

pungere su vari punti,

far centro sull’obbiettivo,

e accarezzare ancora quella ebbrezza ,,,

fu un tentativo scarno,

ma assai gotico,

goffo,

ma pur sempre ironico.

Le nostre vite colme di biasimo,

sapevano attrezzarsi all’erotismo,

scadere sul pornografico,

e violare ogni volo o pendio.

 

LA TRAGEDIAultima modifica: 2019-10-20T05:05:45+02:00da anima-labile
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento