IRREGOLARI PER MESTIERE

Eravamo giovani peccatori,

vestiti di candore,

pulsanti nelle mutande,

rigogliosi nella carne,

mai acerbi al gonfiore.

Eravamo il frutto immaturo del secolo,

uno scorcio troppo serio di vetusta elemosina,

polvere ai posteri esteriori.

Eppure,

tutto regolava un falso pudore,

una mancata intenzione di calore.

Eravamo ingenui,

fiori raccolti in un prato,

estese mani di un adolescenza tradita,

sentita a morsi,

stretta ai fianchi degli anziani del quartiere.

IRREGOLARI PER MESTIEREultima modifica: 2019-10-29T17:47:25+01:00da anima-labile
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento