CAVALLI STANCHI

Traggo ancora piacere dai fumetti,

dalle visioni di certe nuvole parlanti.

Attratto emotivamente,

soggiogo il peso reale,

la funzione di messa in corpo,

il sacrificio venale,

lo spazio sempre più viscerale,

fino a discernerne il gusto,

l’apoteosi,

tutto d’un fiato …

su avventure o mere improvvisazioni.

Ancora una bolla,

una ultima novella,

intrisa di gotica nube.

CAVALLI STANCHIultima modifica: 2019-11-04T08:49:15+01:00da anima-labile
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento