CALDO FREDDO

Molte cose cambiano,

per violare intensamente l’istinto,

quel frangente metabolico,

che mi rende uomo,

malgrado le impeccabili accortezze,

la svogliatezza incline al momento,

le risorse che menziono,

solo per risultare ondivago,

astratto,

imbevuto su un altro tessuto sociale.

Nulla è resistente a certi attacchi,

ma eccepisco estraneità,

letteratura già ravveduta,

esterna alle carnali intuizioni del cuore.

Non è qui il momento,

o il luogo adatto,

per tornare su passi già consumati,

come certe scarpe,

lasciate addietro all’infanzia,

forse a quella volontà di vero nutrimento.

CALDO FREDDOultima modifica: 2019-11-12T18:25:59+01:00da anima-labile
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento