L’ERA SOCIAL

Io comprendo la provocazione,

il buio,

queste prime ore che precedono l’alba,

poiché tutto si dirada,

senza lasciare nulla di compreso,

ai poveri diavoli che iniziano la giornata,

il lavoro, l’accattonaggio,

la fugace relazione di intenti,

da uomo a uomo,

di bocca in bocca,

sino a risalire,

meticolosamente a un Dio assai carnale,

retrocesso dentro imbarcazioni di fortuna.

L’esodo,

e solo un indizio biblico,

metafora assortita di florilegio,

vento instabile di convinta fertilità.

Quindi imparerò ad amare,

ad avere rispetto della pelle,

filosofando bassa cultura e modi rozzi.

Ecco, dunque,

il secolo sporco,

quel determinare apocrifo di Europa che ci attanaglia e dispiega,

assai feroci,

nel commentare futili ripetitori Social.

L’ERA SOCIALultima modifica: 2019-07-01T04:19:21+02:00da anima-labile
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento